Quaestio Capital Management SGR S.p.A. 

Quaestio SGR è una società di gestione indipendente, specializzata in clientela istituzionale con attivi in gestione per circa 10 miliardi di Euro.

Quaestio SGR opera con un’ottica globale, identificando e gestendo le migliori idee di investimento sui principali mercati del mondo.

Quaestio SGR ha sviluppato una piattaforma multi-manager innovativa, con fondi di investimento UCITS e AIF, che utilizza in pooling oltre 35 gestori delegati tra le migliori case di gestione al mondo. Grazie ad un’avanzata tecnologia di look-through, inoltre, la Società utilizza e può offrire ai propri clienti un monitoraggio in tempo reale di tutti gli investimenti e dei rischi finanziari in portafoglio.

 

 

 

ADR - ARBITRO PER LE CONTROVERSIE FINANZIARIE

 

Con delibera 19602 del 6 maggio 2016 la Consob ha istituito l’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), previsto dal D. lgs 130/2015, in attuazione della Direttiva 2013/1UE.

L’ACF, operativo dal 9 gennaio 2017, è un sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie attivo presso la Consob che consente agli investitori, che abbiano presentato reclamo all’intermediario senza successo, di risolvere la controversia senza rivolgersi all’autorità giudiziaria.

 L’Arbitro è competente in relazione alle controversie fra investitori e intermediari finanziari di valore non superiore a Euro 500.000,00 e relative alla violazione da parte degli intermediari degli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza nell’esercizio delle attività̀ disciplinate nella parte II del TUF, incluse le controversie transfrontaliere e le controversie oggetto del Regolamento (UE) n. 524/2013 ed escluse le controversie sui danni che non sono conseguenza immediata e diretta dell'inadempimento o della violazione da parte dell’intermediario degli obblighi sopra esposti.

 L'accesso all'Arbitro è del tutto gratuito per l'investitore e sono previsti ridotti termini per giungere a una decisione (90 giorni dal completamento del fascicolo contenente il ricorso, le deduzioni e la documentazione prodotta dalle parti).

Il ricorso all’Arbitro deve essere proposto entro un anno dalla presentazione del reclamo alla SGR ovvero, se il reclamo è stato presentato anteriormente alla data di avvio dell’operatività dell’Arbitro, entro un anno da tale data.

Il procedimento arbitrale è soggetto alle regole stabilite dalla Consob con delibera 19602, cui si rimanda per ogni eventuale dettaglio.

Ulteriori informazioni sono altresì reperibili sul sito www.acf.consob.it.